Motherhood




Sofia ha compiuto 6 anni il 7 febbraio. Ovvero io sono madre da 6 anni. Non scriverò ovvietà tipo "Ma come è volato questo tempo", "Quanto è bello vederla crescere", "Vedo sempre in lei  il fagottino di 2,2 kg che ho portato a casa con qualche paura tanti anni fa".

No, troppo scontato.

Voglio scrivere di come diventare mamma mi abbia profodamente cambiato.
Essere madri è meraviglioso e su questo non si discute. Ma richiede anche notevoli sacrifici. Qualcuno una volta ha detto che le madri per dare la vita devono un po' morire, ed è indiscutibilmente vero.

Essere madri vuole dire mettersi sempre in secondo piano, pensare esclusivamente ai bisogni di altri essere umani arrivando a dimenticare pezzi di noi stesse, ad esempio cosa ci piace e cosa no.
Soprattutto nei primi anni di vita dei nostri bimbi, essere madri vuole dire accucciarsi in un angolino della nostra anima e con molta pazienza accompagnare i figli nel percorso di scoperta del mondo.
E compiere tante azioni meccaniche, ripetutamente, e per tutti i giorni della settimana.
Cambiare, pulire, accudire, dare da mangiare, vigilare, accompagnare. 

A questo punto non scriverò ovvietà del tipo: "Ma poi li guardi e ogni loro sorriso ripaga tutto", oppure: "Loro ti guardano e tu ti sciogli".
No.
Chiariamoci, ovviamente è così, ogni madre ve lo può confermare.
 
Scriverò invece che poi li guardi, li osservi e scopri nuovamente il mondo attraverso i loro occhi. Impari a godere del momento, nel momento stesso in cui avviene, perchè i bambini fanno così: non pensano alla cena da preparare, alla riunione in ufficio, alla spesa, la lavatrice e ad altre milioni di cose.
Sono lì in quel momento e per quel momento.
E ne traggono ogni possibile felicità.

E la cosa più importante per i bambini, qual è? Cosa chiedono ai loro genitori? Il giocattolo più alla moda? La festa di compleanno più strabiliante?
No.
Semplicemente esserci. Sapere che sei al loro fianco nelle piccole cose di ogni giorno come nei momenti più impegnativi.
 
Ecco cosa ho imparato ad essere madre in questi anni, ecco cosa mi insegnano i miei figli ogni giorno.

post signature

No comments:

Post a Comment